About Us

Our work strives to enhance our sense of surroundings, identity and relationship to others and the physical spaces we inhabit, whether feral or human-made.

Selected Awards
  • 2004 — Aga Khan Award for Architecture
  • 2009 — Mies van der Rohe Award
  • 2013 — AIA/ALA Library Building Award
  • 2015 — Best Interior, Designers Saturday
  • 2016 — AIA New York Honor Award

Chi siamo_

Lo Studio inizia la sua attività specializzandosi nella progettazione a livello urbanistico a scala territoriale ed a scala attuativa. Lo Studio contribuisce alla redazione del Piano Regolatore della Città di Torino con consulenze e studi specialistici. A Torino, nella successiva fase di attuazione del Piano Regolatore, segue importanti piani e progetti urbani che hanno ridisegnato il rapporto tra i quartieri consolidati e le aree di trasformazione ex industriali. Tra gli ambiti più importanti e strategici si ricordano l’ambito Materferro (Spina1), l’area Ex Iveco (Spina 4), lo storico stabilimento Lancia di Borgo San Paolo, l’area Comau di Corso Traiano, oltre alla trasformazione urbanistica delle storiche industrie siderurgiche di Barriera di Milano (Spina 3). Lo Studio si è occupato inoltre degli studi sulle possibilità di sviluppo urbanistico delle aree ferroviarie interne all’ambito urbano, posti alla base degli interventi di trasformazione territoriale strategica della Città di Torino con la realizzazione del Passante Ferroviario.
SMAPROGETTI ha quindi sviluppato negli anni la progettazione della trasformazione del territorio urbano a media e grande scala prefigurando il rapporto delle parti edificate con lo spazio pubblico di nuova realizzazione, con l’obiettivo di ridonare alla Città gli spazi perduti e oramai inutilizzati a causa della deindustrializzazione delle aree metropolitane.
Relativamente alle aree di trasformazione della Città di Torino, lo Studio ha fatto parte del gruppo di progettazione della nuova sede dell’Università degli Studi di Torino, Campus Luigi Einaudi.
A partire dagli anni 2000, lo Studio si è inoltre specializzato nella progettazione di edifici a destinazione residenziale, ricettiva e commerciale, oltre che nella progettazione di aree turistiche a livello territoriale e nella progettazione di complessi turistici e parchi a tema.
Durante l’evento olimpico dei XX Giochi invernali svolti nella Città di Torino lo Studio ha preso parte ad alcuni dei progetti più significativi sviluppando sia gli aspetti urbanistici sia quelli inerenti alla realizzazione di opere olimpiche. A seguito dell’esperienza olimpica lo Studio si dedica all’elaborazione di piani a scala territoriale e locale nel campo delle attività turistiche e di intrattenimento con particolare riguardo agli ambiti di sviluppo montano.
Dal 2005 ha seguito, come consulente di Banca Intesa-Sanpaolo, tutte le fasi della gara, del progetto e della realizzazione del nuovo Centro Direzionale ideato dall’architetto Renzo Piano a Torino.
Nel 2011 lo Studio ha portato a termine uno dei primi interventi di Social Housing realizzati in Italia e a seguire ha fornito il proprio contributo nella realizzazione di interventi quali studentati e strutture ricettive di carattere innovativo. Recentemente SMAPROGETTI si è inoltre specializzato nel recupero funzionale di edifici esistenti oltreché nella loro riqualificazione energetica.

Giorgio Sandrone

Il legale rappresentante dello Studio, Giorgio Sandrone, ingegnere laureato nel 1986 presso il Politecnico di Torino (iscritto all’Albo professionale degli Ingegneri della Provincia di Torino al n° 5530R dal 28/10/1987), ha maturato particolari competenze nel campo della progettazione urbanistica a scala comunale ed edilizia con ruoli di coordinamento generale; ha inoltre coordinato sotto il profilo procedurale e metodologico le attività progettuali urbanistiche per la realizzazione di importanti insediamenti di livello nazionale. Svolge attività di consulenza preso associazioni di categoria, come la Confedilizia di cui è componente della Commissione Urbanistica Nazionale, la Camera di Commercio di Torino, l’APE (Associazione Proprietà Edilizia) di cui è consigliere provinciale, la CNA. E’ stato membro del Comitato Scientifico, oggi ricopre il ruolo di Consigliere nazionale del Centro Nazionale Studi Urbanistici (CeNSU).

Paolo Cavaglià

Paolo Cavaglià, ingegnere laureato nel 1993 presso il Politecnico di Torino (iscritto all’Albo professionale degli Ingegneri della Provincia di Torino al n° 6663T dal 01/06/1994), ha consolidato una specifica specializzazione nello sviluppo urbanistico e territoriale e nella pianificazione generale, ambientale ed attuativa a tutte le scale. A partire dal 2001 ha maturato particolari competenze per lo sviluppo strategico in ambito turistico e montano comprendendo anche la pianificazione e la progettazione di alcuni siti nell’ambito delle Olimpiadi di Torino 2006. L’esperienza professionale si completa con la progettazione edilizia e delle opere di urbanizzazione in ambito pubblico e privato fino alle fasi esecutive e realizzative. Svolge attività di consulenza urbanistica e procedurale per Enti pubblici e privati.

Mauro Boetti

Mauro Boetti, ingegnere laureato nel 1992 presso il Politecnico di Torino (iscritto all’Albo professionale degli Ingegneri della Provincia di Cuneo al n° 939 dal 20/07/1994), ha sviluppato una specifica esperienza nei progetti edilizi a livello esecutivo e nella direzione dei lavori, nelle verifiche di fattibilità e nella progettazione tecnico-economica delle grandi trasformazioni urbane che richiedono procedure specifiche di “urbanistica concertata”.

Silvia Pastore

Silvia Pastore, architetto laureato nel 1993 presso il Politecnico di Torino (iscritta all’Albo professionale degli Architetti della Provincia di Torino al n° 3741 dal 08/03/1995), ha maturato particolari esperienze nel campo della progettazione urbanistica ed edilizia a tutte le scale, della elaborazione e della rappresentazione informatizzata. Attualmente membro della Commissione Parcelle dell’Ordine degli Architetti di Torino.

Paolo Sobrino

Paolo Sobrino, ingegnere edile laureato nel 1996 presso il Politecnico di Torino (iscritto all’Albo professionale degli Ingegneri della Provincia di Asti al n° 476 dal 12/05/1997), ha approfondito le tematiche della sostenibilità ambientale degli strumenti urbanistici e della loro traduzione in organismi edilizi, di cui cura la progettazione fino alla fase esecutiva. Nel corso degli ultimi anni si è inoltre specializzato nel recupero funzionale di edifici esistenti e nella loro riqualificazione energetica.